Prestiti Bitcoin-Backed USD su Coinbase

Coinbase ha annunciato che i clienti idonei in 17 dei 50 Stati Uniti potranno presto ottenere prestiti in USD garantiti dalle loro partecipazioni Bitcoin.

Coinbase ha annunciato tramite un post sul blog che a partire

Intorno alle 16:17 di mercoledì 12 agosto, ora del Pacifico, Coinbase ha annunciato tramite un post sul blog che a partire da questo autunno/autunno, i suoi clienti statunitensi in alcuni stati selezionati potranno prendere in prestito contanti utilizzando i Bitcoin detenuti nei loro conti Coinbase.

Il Product Manager Thorsten Jaeckel ha detto in questo post del blog che gli utenti Coinbase in

“stati idonei” potrebbero ora richiedere di essere in lista d’attesa per l’opportunità di “prendere in prestito fino al 30% delle loro partecipazioni Bitcoin”.

Jaeckel ha continuato dicendo che, a differenza dei prestiti tradizionali, i suoi prestiti in USD cripto-backed non richiedono di passare attraverso una richiesta di log o un controllo del credito, e che i clienti riceveranno il contante in un paio di giorni.

Gli stati idonei sono Alaska, Arkansas, Connecticut, Florida, Georgia, Illinois, Massachusetts, New Hampshire, New Jersey, North Carolina, Oregon, Texas, Virginia, Nebraska, Utah, Wisconsin e Wyoming.

Ecco i dettagli

  1. Potete prendere in prestito USD fino al 30% del valore delle vostre partecipazioni BTC.
  2. L’importo massimo che potete prendere in prestito utilizzando il vostro BTC come garanzia è di $20.000.
  3. Il tasso percentuale annuo (TAEG) è dell’8%.
  4. Pagate gli interessi ogni mese; il capitale deve essere rimborsato entro un anno.

John Carvalho, COO della crypto startup svedese Bitrefill, non sembra essere un fan di questa nuova offerta di Coinbase:

I clienti americani in alcuni stati selezionati potranno presto prendere in prestito il 30% delle vostre partecipazioni Bitcoin in contanti. I clienti idonei sono invitati a iscriversi oggi stesso sulla lista d’attesa per l’accesso anticipato a Coinbase.